Il Cittadella prova a spiccare il volo

Ventinovesima giornata in serie B. Il Cittadella torna alla vittoria al Tombolato grazie a una partita accorta e concreta contro il Pescara di Zeman. Il Venezia gioca a Carpi domenica alle 17.30. In allegato l’intervista di Simone Francescon al capitano del Cittadella Manuele Iori.

CITTADELLA-PESCARA 2-0

Venturato all’ultimo deve fare a meno di Varnier (problemi muscolari), sostituito al centro della difesa da Adorni. Nel consueto 4-3-1-2, Vido affianca Kouame in avanti. Nel  4-3-3 collaudato di Zeman, a centrocampo giostra l’ex granata Valzania. Parte bene il Pescara, con Bunino che all’8’ gira di testa sul fondo da buona posizione. Un minuto dopo è Falco a calciare alto da dentro l’area cittadellese.  Al 19’, però, il Cittadella guadagna un rigore per fallo netto di Gravillon su Vido: dal dischetto Iori non sbaglia, spiazzando Fiorillo con un tiro sotto la traversa alla sua destra. Il Pescara reagisce con determinazione e al 27’ su punizione di Falco, Valzania manda il pallone di poco a lato all’altezza del secondo palo. Gli abbruzzesi insistono e al 39’ Alfonso è bravo a respingere in tuffo una conclusione di Brugman; sul rovesciamento di fronte, Gravillon anticipa provvidenzialmente in corner  Kouame, lanciato verso la rete pescarese da Vido. Il primo tempo non offre altri sussulti e si conclude sull’1-0 per il Cittadella. A inizio ripresa, Zeman toglie Capone e getta nella mischia il più offensivo Mancuso. Il Pescara attacca alla ricerca del pareggio, mentre il Cittadella prova a imbastire rapide ripartenze. Al 57′ Settembrini viene ammonito per simulazione in area pescarese. Al 59′ tocca a Vido rovesciare di poco alto sulla traversa abruzzese. Al 63′ il Cittadella raddoppia: dalla propria tre quarti Vido lancia al galoppo Kouame, il quale brucia sullo scatto Gravillon, entra in area, e insacca alla destra di Fiorillo. Subito dopo Venturato sostituisce proprio Kouame con Strizzolo. Il Pescara prova a rimettersi in partita con Falco al 70′ che, complice la deviazione di Alfonso, colpisce il palo alla sinistra del portiere granata. A questo punto Venturato toglie uno stremato Schenetti e inserisce Bartolomei; Zeman replica con Fiamozzi al posto di Balzano. Il Pescara va vicino all’accorciamento delle distanze al 77′, quando Alfonso si supera respingendo un tiro ravvicinato di Mancuso. Nel finale c’è spazio nel Cittadella anche per Lora, che subentra a uno stanco Vido. La partita non offre altri spunti di rilievo: il Cittadella vince 2-0, torna alla vittoria al Tombolato e sale al terzo posto in attesa di Foggia-Empoli (in programma lunedì sera) e il recupero di Parma-Palermo, rinviata per neve come altri match. La classifica provvisoria recita Frosinone 53 81-0 al Novara), Empoli 51, Cittadella 48, Palermo 47, Bari 44, Venezia 43 (in attesa della partita in trasferta con il Carpi).

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *