La Feralpi sbanca il Menti. Al ruggito dei leoni i biancorossi arrancano

LR VICENZA-FERALPISALO’, 1-2 (0-0 pt)

L.R. Vicenza: Grandi, D.Bianchi, Pasini, Mantovani, Martin; Cinelli (81′ Tronco) , Zonta, Nicolò Bianchi (86′ Laurenti), Giacomelli, Guerra (81′ Maistrello), Arma (67′ Curcio).
All. Serena
Feralpi Salò: De Lucia, Legati, Magnino, Canini, Contessa, Guidetti, Pesce, Scarsella,Vita (77′ Ferretti), Maiorino (82′ P. Marchi), Caracciolo (90′ M. Marchi).
All. Toscano
Arbitro: Maranesi di Ciampino (Roma)
Marcatori: 57′ Scarsella (F), 61’ N. Bianchi (LR), 74′ Scarsella (F).

In una fredda serata allo stadio “Romeo Menti” finisce 1-2 in favore della FeralpiSalò. Un match quello tra LR Vicenza e i bresciani con la presenza tra i biancorossi di tanti ex: per questo i tifosi ospiti hanno ricordato con degli striscioni gli ex ovvero l’allenatore Michele Serena e i giocatori Martin e Guerra.
Calcio d’Inizio alle ore 19.00. Arma che parte in campo alla testa della squadra in attacco. Dopo cinque minuti biancorossi in avanti con Cinelli, poi di nuovo in avanti con Giacomelli in due occasioni. Al 15’ l’ex biancorosso Alessio Vita (ora in forze tra i bresciani) ci prova con un tiro da fuori deviato in angolo.
Gli ospiti si rifaranno in avanti al 33’ con Caracciolo che ci riproverà anche al 42’.
Nel secondo tempo sono i gardesani che prevalgono e al 57’ Scarsella segna la rete del momentaneo vantaggio azzurro verde. Lo 0-1 dura poco, solo quattro minuti. Infatti Nicolò Bianchi batterà il portiere De Lucia portando in pareggio il match.
Al 74’ azione in area vicentina e l’autore della rete precedente Scarsella coglie una respinta del portiere biancorosso e batte per l’appunto Grandi che nel parapiglia in area s’infortuna. Il gioco viene fermato per qualche minuto. Per chiudere sarà un assalto per i biancorossi che cercheranno il pareggio fino al 90’. Ben 5’ di recupero, che non basteranno ai biancorossi per raggiungere almeno il pareggio.
Col triplice fischio si determina la prima sconfitta della gestione di mister Michele Serena.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *