Padova, punto d’oro contro la Samb

Ventiquattresima giornata in serie C. Il Padova esce indenne dallo scontro diretto con la Sambenedettese e mantiene otto punti di distacco sui marchigiani, ora secondi in solitudine.

PADOVA-SAMBENEDETTESE 1-1

Bisoli schiera il collaudato 4-3-1-2, con Cappelletti esterno di centrocampo a destra e Pulzetti dietro alla coppia d’attacco costituita da Capello e Guidone. Capuano risponde con il 3-5-2, con Miracoli ed Esposito a costituire il duo offensivo. Al 9′ il Padova segna con Ravanelli sugli sviluppi di un corner, ma l’arbitro Volpi annulla per fallo in attacco. Al 15′ un tentativo di Guidone da dentro l’area piccola viene chiuso in corner da Di Pasquale. Sugli sviluppi del corner e dell’azione successiva, Capello intercetta un disimpegno errato della difesa marchigiana e insacca alla destra di Perina, portando il Padova in vantaggio. Al 28′, su punizione insidiosa da sinistra di Bellomo, i biancoscudati si salvano in angolo. Al 31′ Esposito entra in area da sinistra con una serpentina, creando scompiglio in area, con la difesa padovana che libera a fatica. Subito dopo, al 32′, Miracoli si gira e pareggia con una conclusione dai sedici metri che non lascia scampo a Bindi. Al 41′, l’estremo difensore padovano si distende sulla destra e mette in corner su tiro rasoterra di Bellomo. La Sambenedettese insiste e, sugli sviluppi del corner seguente, Ceka calcia sull’esterno della rete da posizione defilatissima sulla sinistra. Il primo tempo si chiude dopo un minuto di recupero, sull’1-1. A inizio ripresa, al 53′, la Sambenedettese preme sull’acceleratore e Contessa deve immolarsi su conclusione in area di Marchi. Il Padova però è sempre in partita e al 56′, su assist di Guidone, il tiro di Pinzi da dentro l’area viene deviato in corner da Di Pasquale. I biancoscudati insistono e un minuto più tardi, Perina dapprima smanaccia un tiro-cross di Salviato da destra e poi neutralizza il tap-in di Pulzetti da pochi metri. Capuano decide di togliere Bellomo ed Esposito e inserisce Di Massimo e Bacnovic; Bisoli risponde con Di Sarno e Gliozzi al psto di Guidone e Belingheri. Al 63′ Marchi si viene a trovare tutto solo davanti a Bindi ma, per fortuna del Padova, spara incredibilmente a lato alla destra del portiere biancoscudato. La partita si gioca a viso aperto, con rapidi capovolgimenti di fronte. Al 72′ Perina si esalta su conclusione in spaccata di Sarno; un minuto dopo Bindi esce provvidenzialmente in anticipo su Di Massimo lanciato a rete. A questo punto Capuano si gioca la carta Stanco al posto di Miracoli, mentre Bisoli sostituisce Capello con Lanini e Pulzetti con Fabris. Finisce 1-1 dopo cinque minuti di recupero: il Padova ottiene un punto importante ai fini del mantenimento del primo posto a + 8 nei confronti della stessa Sambenedettese. La classifica ora recita Padova 42, Sambenedettese 34, Renate (battuto 2-1 fuori casa dalla Reggiana) e Feralpi Salò 33, Reggiana e Bassano 32. Fa scalpore il successo del Vicenza in casa della Feralpi (3-1).

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *