Bassano trasformato, la cura Colella produce il quinto risultato utile consecutivo

Nessuno in classifica come il Bassano. Questo è l’esito delle ultime cinque partite. Con ben 4 vittorie ed 1 pareggio neanche la capolista Padova regge il passo dei giallorossi. L’arrivo di Giovanni Colella ha prodotto una drastica inversione di rotta portando il Bassano dal terzultimo posto alla quinta in classifica. Ora la Sambenedettese, seconda in graduatoria, dista solo 2 punti.

Le proteste per l’espulsione di Botta

Si respira un clima diverso a Bassano da quando Magi è stato esonerato. Il nuovo tecnico ha lavorato toccando le corde giuste e dando un’iniezione di fiducia facendo ritrovare l’autostima ad un gruppo che non meritava affatto il fondo classifica. La vittoria con il Sudtirol conferma lo stato di forma del Bassano che dovrà dimostrare la settimana prossima a Bergamo contro l’Albinoleffe di esseere in grado di mettere in difficoltà chiunque per continuare la rincorsa al vertice.

 

Bassano Virtus – Sudtirol   1 – 0

Bassano Virtus (4-3-2-1): Grandi; Andreoni (dal 79′ Bonetto), Pasini, Bizzotto, Bortot (dal 49′ Karkalis); Salvi, Botta, Zonta; Venitucci, Minesso; Diop (dal 69′ Razzitti). (A disp. Costa, Piras, Proia, Gashi, Tronco, Popovic). All. Giovanni Colella

Sudtirol (3-5-2): Offredi; Erlic (dal 62′ Cess), Sgarbi, Vinetot; Baldan (dal 62′ Zanchi), Broh (dal 49′ Candellone), Berardocco (dal 75′ Cia), Fink, Frascatore (dal 75′ Bertoni); Gyasi, Costantino. (A disp. D’Egidio, Smith, Boccolari, Oneto, Gatto, Heatley). All. Paolo Zanetti

 
Arbitro: Sig. Marco Acanfora di Castellamare di Stabia
 
Marcatori: 30′ Venitucci (B)
 
Ammoniti: Botta (B), Gyasi (S)

Espulso: Botta (B) al 85′ per doppia ammonizione

 
Recupero: pt 0′; st 5′

 

Le voci dalla sala stampa:

Giovanni Colella: “Il Sudtirol è una squadra organizzata e con qualità, saranno tutte gare tirate da qui alla fine. Noi non siamo nel nostro miglior momento, molte assenze e cambiamenti nel corso della gara. Il dato più importante finora è che ogni ragazzo della rosa è sempre pronto e dà il massimo quando viene chiamato in causa. La cosa positiva di oggi è che abbiamo portato a casa il risultato, anche con un po’ di fortuna ma soprattutto con tanta voglia. Le squadre forti non sono quelle che dominano tutte le partite, ma sono quelle che sanno soffrire. Una partita così ci aiuta ad aumentare l’autostima“.

Nicola Pasini: “Sapevamo che sarebbe stata una gara difficile contro una squadra organizzata. Nel secondo tempo abbiamo sofferto un po’, ma abbiamo stretto i denti. Noi giochiamo sempre per vincere, dobbiamo migliorare ancora nell’atteggiamento e nella mentalità. Quinto posto? Dispiace per i punti buttati in precedenza, ma guardiamo il presente e cerchiamo di continuare così”.

Dario Venitucci: “Sapevamo di incontrare una squadra in salute, anche all’andata fu una gara tirata. Loro sono molto fisici e ben messi in campo, purtroppo noi avevamo molte assenze e abbiamo stretto i denti su questo campo pesante. Il gol? E’ stato un tiro sporco che per fortuna è entrato. Dedico il gol alla mia ragazza e alla squadra che se lo merita, perché ci stiamo allenando veramente molto bene dopo un periodo di appannamento, ora dobbiamo dare continuità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *